Governo Renzi Farlo cadere Non ci penso neppure. Basta polemiche ma ora Conte si muova

Governo, Renzi: “Farlo cadere? Non ci penso neppure. Basta polemiche ma ora Conte si muova”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

“Non ci penso neppure”. Così Matteo Renzi risponde alla domanda del Tg5 se voglia ‘far cadere il governo’. “Ci sono però 846 morti e davanti a questo non si può far finta di niente. Ecco perché diciamo al presidente del Consiglio ‘diamoci una smossa’. Mettiamo più soldi sulla sanità, mettiamo a frutto bene i soldi europei, smettiamola con le polemiche. Ma ora la palla tocca al presidente del Consiglio. Noi quello che dovevamo dire, glielo abbiamo detto chiaro in Parlamento”.
Il retroscena
Renzi, la verifica di governo e l’ipotesi di un nuovo lavoro negli Stati Uniti
di Annalisa Cuzzocrea 15 Dicembre 2020

In caso di crisi il Pd vede una sola alternativa: le elezioni anticipate. “Se ci fosse una crisi c’è una cosa più importante del Pd: si chiama Costituzione e la Costituzione prevede che si vada a vedere in Parlamento se ci sono i numeri per un’altra maggioranza – risponde il leader di Iv – Ma continuo a sperare che non si parli di crisi ma si parli di come spendere bene i soldi europei”. Poi sulle dimissioni dei suoi ministri spiega: “Se non ci troviamo d’accordo non ci facciamo comprare con due poltrone anzi siamo disponibili a lasciare anche le due poltrone di ministre che abbiamo. Non siamo alla ricerca di uno sgabello ma vogliamo che l’Italia torni a correre”. Un rimpasto allora potrebbe servire? “È un’assurdità pensare di risolvere un problema politico con una sistemazione di poltrone”.
Caos nella maggioranza
Verifica di governo, salta l’incontro Conte-Renzi. Il leader di Iv: “Al premier darò un documento, ministre pronte a lasciare le poltrone”
di Annalisa Cuzzocrea 15 Dicembre 2020

“La palla ora tocca al presidente del Consiglio”, continua Matteo Renzi al Tg5. Il leader di Iv indica anche qual è la ‘condizione’ posta al premier per andare avanti: utilizzare i fondi del Mes sulla sanità. “Ci sono 36 miliardi che potrebbero andare a irrobustire il servizio sanitario, inutile dire che i medici sono eroi e poi non dargli i soldi. Questi 36 miliardi sono bloccati con un no ideologico dei 5 Stelle e di Conte: a me sembra una follia. Prendiamo i soldi, mettiamoli sulla sanità”.



Go to Source