Governo Zingaretti Da irresponsabili rigidita e incomprensioni

Governo, Zingaretti: “Da irresponsabili rigidità e incomprensioni”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

“Abbiamo in mano la possibilità di cambiare l’Italia. È da irresponsabili dare spazio a rigidità e incomprensioni”. Il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, cerca di placare le divisioni interne alla maggioranza e, soprattutto, invita tutti i partiti della coalizione a maggiori responsabilità e ad evitare attacchi e polemiche. Un monito che sembra rivolto in particolare al leader di italia Viva, Matteo Renzi, protagonista ieri nell’Aula di Palazzo Madama di un duro attacco al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, rispetto all’ipotesi del governo della creazione di una task force per il Recovery Plan. Un team di esperti che Renzi non intende avvallare, pronto a mettere in difficoltà Conte e i suoi lasciando il governo e aprendo una crisi.

L’arma in più di Renzi. Nessuno crede al voto anticipato
di Concetto Vecchio 09 Dicembre 2020

Ma Zingaretti su Facebook cerca di fare da pacere. “La collegialità non è una perdita di tempo e davvero tutti ci devono investire – scrive nel suo post – Ascoltare le osservazioni di merito non è una perdita di tempo. Ricomporre le differenze per continuare degnamente a guidare il Paese non è una perdita di tempo. Evitare che prevalgano interessi di partito e che ognuno vada per conto proprio non è una perdita di tempo”. Piuttosto, continua il leader del Pd, bisogna “costruire le condizioni perchè questa alleanza politica possa affrontare la ricostruzione italiana, con un afflato più unitario e un senso di appartenenza circa l’impresa che ci aspetta più alto e consapevole, è la sola strada per cogliere le opportunità che, nonostante le difficoltà, la Repubblica ha davanti a sè”.
Poi, Zingaretti parla del Recovery Fund, al centro del Consiglio europeo a Bruxelles di queste ore. “Avremo di fronte tra qualche giorno una proposta sul Recovery Fund. È una proposta, non un pacchetto conchiuso in se stesso – dice il dem – È figlia del lavoro positivo di questi mesi ma è doverosamente aperta al confronto in Parlamento, anche con le opposizioni, e nel Paese. Così come sulla base delle priorità che anche noi abbiamo contribuito a definire nella maggioranza, si dovrà decidere l’allocazione definitiva delle risorse”.
Unione europea
Recovery Fund, Conte: “Confidiamo di sbloccare i 209 miliardi nelle prossime ore”
10 Dicembre 2020

Argomenti



Go to Source