Green Pass e lavoro, cosa cambia dal primo aprile per gli under 50. Domande e risposte

Pubblicità
Pubblicità

Con la fine dello stato di emergenza Covid, da venerdì primo aprile, cambiano le regole per tutti, sia per gli over 50 che continueranno ad essere soggetti all’obbligo vaccinale ma che potranno andare al lavoro anche con il Green Pass base, sia per tutti gli altri, ovvero per gli under 50. Ecco, nel dettaglio, quali sono le principali novità.

Per gli under 50 quale certificazione verde è necessaria per accedere al proprio posto di lavoro?

Basterà il Green Pass base, ossia solo l’esito negativo di un tampone valido 48 ore se rapido o 72 ore se molecolare. 

Green Pass al lavoro, quale e fino a quando serve? Ecco le nuove regole

Cosa accade se si va al lavoro senza Green Pass?

I lavoratori, dipendenti o autonomi, under 50 che si recheranno al lavoro senza Green Pass base non potranno svolgere la propria attività e potranno essere sospesi senza percepire lo stipendio e senza però rischiare di perdere il lavoro. Chi viene invece trovato sul proprio posto di lavoro senza certificazione verde durante uno dei controlli a campione rischia una sanzione amministrativa che va da 500 a 1.500 euro. Lo stesso varrà, dal primo aprile, anche per gli ultracinquantenni.

Le stesse regole valgono anche per i medici e il personale della Rsa con meno di 50 anni?

No. Per tutti coloro, medici, paramedici, lavoratori di qualsiasi genere e di qualsiasi età che prestano servizio negli ospedali e nelle Rsa è stato prorogato fino al 31 dicembre l’obbligo vaccinale. Dunque senza Green Pass rafforzato scatterà la sospensione dalle mansioni e dallo stipendio.

Brusaferro: “Misure calibrate sull’evoluzione della pandemia. Cambieranno in base ai dati”

Cosa accade invece con il personale della scuola e del comparto sicurezza under 50?

Il decreto approvato lo scorso 17 marzo conferma per queste categorie, indipendentemente dall’aver compiuto o meno i 50 anni, l’obbligo vaccinale fino al 15 giugno. Ma maestri, prof, agenti delle forze dell’ordine e personale delle Forze Armate sono invece esclusi dal primo aprile, sempre stando al decreto, dall’obbligo di presentazione del Green Pass rafforzato al lavoro. Per i non vaccinati dunque non scatterebbe né la sospensione dalla propria attività né quella dello stipendio ma solo la multa di 100 euro per il mancato rispetto dell’obbligo vaccinale. Esattamente come per tutti gli ultracinquantenni. Si attende la pubblicazione del decreto in Gazzetta ufficiale e le circolari esplicative del ministero dell’Istruzione e del ministero dell’Interno per avere maggiore chiarezza e certezze sui tempi e i modi dell’eventuale rientro al lavoro dei sospesi.

Addio mascherine, gli esperti frenano: “Rischioso toglierle dal primo maggio”

Un professore o un poliziotto under 50 sospeso perché senza vaccino può rientrare al lavoro dal primo aprile?

A leggere il decreto la risposta è affermativa. Come spiegato nel quesito precedente, nonostante resti in vigore l’obbligo vaccinale per professori e poliziotti anche oltre il primo aprile, a partire da quella data sarà sufficiente il Green Pass base, ottenibile anche con un tampone negativo per rientrare al lavoro. E questo vale sia per gli under 50 che per gli over 50. Per i non vaccinati resta fino al 15 giugno solo una multa una tantum da 100 euro comminata a chi non rispetta l’obbligo vaccinale, mentre cadono le regole sulla sospensione dal lavoro e dallo stipendio. Dunque con il Green Pass base si sarebbe riammessi sul posto di lavoro. Ma si attende la pubblicazione del decreto in Gazzetta ufficiale e le circolari esplicative per avere certezza su tempi e modi del rientro al lavoro dei sospesi.

Chi lavora in un bar, al ristorante, in palestra o in un cinema potrà continuare ad andare al lavoro col solo tampone anche se frequentandolo da cliente, sportivo o spettatore dovrà esibire il Super Green Pass?

Sì, dal primo aprile tutti potranno andare al lavoro col solo tampone (personale sanitario escluso). Mentre, fino al 30 aprile, per molte attività al chiuso sarà necessario avere il Super Green Pass.

Il Sud traina la risalita dei contagi, Omicron 2 dilaga in Puglia e Campania

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source