Green Pass: la Lega voterà a favore del decreto alla Camera

Pubblicità
Pubblicità

ROMA – La Lega voterà a favore del decreto legge sul Green pass all’esame della Camera. Cade così la minacciata  ipotesi di un’astensione, che dopo i voti leghisti favorevoli agli emendamenti presentati dall’opposizione, avrebbe inferto un altro colpo alla solidità della maggioranza.

Green Pass, Draghi media con Salvini. Ma sull’estensione va avanti

La notizia  della scelta di Matteo Salvini, frutto anche della telefonata di ieri con il premier Mario Draghi, arriva da fonti parlamentari del Carroccio della Camera.  “Si sta lavorando in questa direzione”, si spiega. In pratica  leghisti e governo stanno ragionando su sei ordini del giorno del Carroccio su cui Palazzo Chigi darebbe parere favorevole.

Si tratta, tra le altre cose, asserisce la Lega, di impegni di alcuni milioni di euro per tamponi a prezzo simbolico per i minorenni e le famiglie in difficoltà,  dell’estensione della validita’ a 72 ore del tampone molecolare, del riconoscimento del tampone salivare rapido, del risarcimento per eventuali danni da vaccino, dell’esclusione di obblighi estesi e generalizzati, ad esempio per l’utilizzo dei mezzi pubblici.

Dell’intesa – sostiene il capogruppo leghista riccardo Molinari – fa parte anche la proroga dei termini delle notifiche delle cartelle esattoriali relative al periodo dell’emergenza pandemica. L’aula ha finito l’esame degli emendamenti e al momento di esprimere il parere sugli ordini del giorno il governo ha chiesto una breve sospensione della seduta. Segno della trattativa in corso.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source