Grillo pubblica sul blog il sonetto per Virginia Raggi: “Roma nun te merita”

La Republica News

 “Pe’ questo ve dico che l’onesti dovrebbero pijà e valige, e, annassene, abbandonà sta città bella e zoccola. Si vincheno li vecchi partiti, sète fottuti. Nun se farà più gnente, e, si se farà quarcosa sarà pé volere de la magistratura. Ma voi, godete a sputà in faccia a na sindaca pulita, e testarda, una che le cose le fa. Pensatece, c’avete undici mesi de tempo. O volete Roma, o sète morti, che Roma, quell’artri, se la magneno”.E’ la chiusura di un sonetto di Franco Ferrari, “Virgì, Roma nun te merita”, che Beppe Grillo ha pubblicato sul suo blog.”A Virgì – è l’inizio del sonetto – pijia na valigia, tu fijio, tu marito, famme un fischio, che se n’annamo via da sta gente de fogna”. “Chi te critica quà, chi te critica là…Se chiama Virginia, mica è la Madonna der Divino Amore! Quella, dice, che fà li miracoli”. Virginia RaggiCondividi  


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi