Guerra in Ucraina, la Ue pronta a nuove sanzioni. Draghi: “Attacco ingiustificato, rispondere immediatamente”

Pubblicità
Pubblicità

Dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia la Ue si appresta a varare nuove sanzioni contro Mosca che probabilmente saranno decise in un Consiglio europeo convocato d’urgenza per oggi mentre Mario Draghi rilascia una stringata ma dura dichiarazione: “Il governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina. È ingiustificato e ingiustificabile. L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della NATO per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”.

Guerra in Ucraina, la reazione del presidente americano Joe Biden: “La Russia ne renderà conto”

A Bruxelles, intanto, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel e Ursula Von der Leyen annunciano che “i leader dell’Ue si incontreranno per discutere della crisi e di ulteriori misure restrittive. Questi imporranno enormi e gravi conseguenze alla Russia per le sue azioni. La presidente von der Leyen e l’alto rappresentante Borrell delineeranno un ulteriore pacchetto di sanzioni in fase di definizione da parte della Commissione europea e del Servizio europeo di azione esterna in stretto coordinamento con i partner. Il Consiglio li adotterà rapidamente”.

I due leader della Ue condannano “con la massima fermezza l’aggressione militare senza precedenti della Russia contro l’Ucraina. Con le sue azioni militari non provocate e ingiustificate, la Russia sta violando gravemente il diritto internazionale e minando la sicurezza e la stabilità europea e globale. Deploriamo la perdita di vite umane e la sofferenza umana”. Michel e Von der Leyen inoltre chiedono “alla Russia di cessare immediatamente le ostilità, di ritirare le sue forze armate dall’Ucraina e di rispettare pienamente l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Tale uso della forza e della coercizione non ha posto nel 21° secolo. L’Ue sostiene fermamente l’Ucraina e il suo popolo nell’affrontare questa crisi senza precedenti”

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source