Guerra Ucraina – Russia, le news di oggi. Casa Bianca: “Kiev usa bombe a grappolo in modo appropriato ed efficace”. Zelensky: licenziare ministro della Cultura

Pubblicità
Pubblicità

La Casa Bianca ha confermato che l’Ucraina ha iniziato a utilizzare le bombe a grappolo inviate dagli Usa, e le sta usando in modo “appropriato ed efficace”, come detto dal portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale, John Kirby. Oggi il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si riunirà per discutere delle conseguenze umanitarie dello stop all’accordo sul grano ucraino. In Russia chiesti 20 anni di reclusione con l’accusa di estremismo per Alexey Navalny, sentenza è prevista il 4 agosto.


La guerra in Ucraina, cosa c’è da sapere?

Dossier – Sentieri di guerra


Le notizie in diretta dal conflitto Ucraina-Russia

Zelensky chiede testa ministro Cultura e Informazione

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky propone al primo ministro Denys Shmygal di licenziare Oleksandr Tkachenko dalla carica di ministro della Cultura e dell’Informazione e di nominare un’altra persona al suo posto. Nel suo discorso serale al Paese, Zelensky ha detto: “Ho suggerito due passaggi al capo del governo. Il primo è trovare fondi fuori budget per progetti di cui abbiamo davvero bisogno adesso, ci sono persone al mondo che possono aiutare. E il secondo è considerare la sostituzione del ministro della Cultura e della Politica dell’Informazione”. Il ministro della Cultura e della Politica dell’Informazione Oleksandr Tkachenko, nonostante gli appelli pubblici, ha ritenuto opportuno spendere più di 500 milioni di grivnie ucraine del bilancio statale durante la guerra per completare la costruzione del Museo nazionale dell’Holodomor (il genocidio del popolo ucraino). Questo ha suscitato sconcerto perché molti hanno chiesto alle autorità a investire solo nelle infrastrutture danneggiate, in medicina e istruzione, ma “non in musei, monumenti e rifacimento dei marciapiedi, di cui si può fare a meno durante la guerra”.

Lituania; la ricostruzione dell’Ucraina deve iniziare già ora

“Continuiamo a ripetere che i partner dell’Ucraina non devono attendere il fatidico ‘giorno in cui la guerra finirà’: è necessario già ora iniziare a lavorare per il recupero e la ricostruzione dell’Ucraina attraverso sforzi tangibili, la cui importanza è evidente su scala globale”. Lo ha affermato la cancelliera del governo lituano, Giedre Balcytyte, durante l’incontro, tenutosi a Washington e dedicato alla discussione della ricostruzione dell’Ucraina, con il vicepresidente della Banca mondiale, Jorge Familiar. Balcytyte ha parlato di analoghe questioni anche con il vicedirettore esecutivo del programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani (UN-Habitat), Michal Mlynar. Balcytyte e Mlynar si sono, in particolare, concentrati sulla possibile cooperazione tra la Lituania e le Nazioni Unite nell’identificare i bisogni più importanti per la ricostruzione delle città ucraine di medie e piccole dimensioni. Già da alcuni mesi, la Lituania è impegnata in alcune missioni di ricostruzione a Borodianka, Irpin e Mykolayiv.

Kiev: allerta aerea in tutte le regioni dell’Ucraina

Un’allerta aerea è stata dichiarata in tutto il territorio dell’Ucraina a causa del decollo del jet da combattimento MiG-31K. Lo riporta Ukrinform citando le forze armate ucraine. “Il decollo del caccia MiG-31K dell’aeronautica russa dall’aeroporto di Savasleyka nella regione di Nizhny Novgorod è stato registrato”, si legge nel messaggio.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *