Guerra Ucraina – Russia, le news di oggi: esplosioni a Kiev, difesa aerea in azione

Pubblicità
Pubblicità

L’ allarme aereo è risuonato in quasi tutta l’Ucraina, esplosioni a Odessa e Kiev. A Bakhmut i russi hanno aumentato l’intensità dei bombardamenti con armi pesanti e sperano ancora di catturare la città entro il 9 maggio. E il fondatore della Wagner, Prighozin, fa marcia indietro sul ritiro: “Mosca ci ha promesso più munizioni”. La Russia procede alle “evacuazioni” dagli insediamenti dell’oblast di Zaporizhzhia: già più di 1.500 le persone reinsediate. Nella regione resta alta la preoccupazione per la centrale nucleare. I voli di pattugliamento della missione Frontex sul Mar Nero sono stati sospesi dopo che un aereo polacco in missione per Frontex è stato intercettato da un caccia russo. Gli 007 Ucraini: “Continueremo a uccidere russi in tutto il mondo”. Lo scrittore Prilepin ferito in un attentato è uscito dal coma.


La guerra in Ucraina, cosa c’è da sapere

Dossier – Sentieri di guerra


Le notizie in diretta dal conflitto Ucraina-Russia

Esplosioni a Kiev, difesa aerea in azione

L’amministrazione militare della città di Kiev riferisce che la difesa aerea è in funzione, mentre i media riportano di esplosioni che risuonano nella capitale.

Esplosione a Odessa, allarme aereo a Kiev

A Odessa, durante un raid aereo in tarda serata, si è registrata un’esplosione, a cui ha fatto seguito un incendio. Lo si apprende dalla Pravda ucraina. In serata è scattato un allarme aereo su larga scala in Ucraina, principalmente nelle regioni meridionali e centrali. Alle 23,35 allarme aereo anche a Kiev e nella regione.

Prigozhin: a Bakhmut solo 2,37 km quadrati sotto il controllo di Kiev

Le unità della Wagner avrebbero guadagnato terreno A Bakhmut. A sostenerlo, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa russa, è il capo e fondatore di Wagner, Prigozhin. “Solo 2,37 chilometri quadrati restano sotto il controllo delle forze armate ucraine”, ha detto. “Oggi, l’avanzata delle unità Wagner è stata pari a 280 m in varie direzioni”, ha sottolineato Prigozhin. “Stiamo andando avanti, stiamo aspettando le munizioni”, ha aggiunto.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *