Guerra Ucraina-Russia, le news di oggi. Kiev chiede a Londra garanzie di sicurezza. A Kupiansk ancora 12mila civili da evacuare

Pubblicità
Pubblicità

L’Ucraina ha avviato consultazioni con la Gran Bretagna per ottenere garanzie di sicurezza, in attesa dell’eventuale adesione alla Nato. L’ha detto il capo dell’ufficio del presidente ucraino Yermak. Sul fronte interno, Zelensky mostra il pugno duro: tutti silurati i responsabili dei distretti militari, accusati di concedere congedi in cambio di mazzette. Gli 007 ucraini intanto avvertono Mosca: ci saranno nuove incursioni di droni in territorio russo


La guerra in Ucraina, cosa c’è da sapere?

Dossier – Sentieri di guerra


Le notizie in diretta dal conflitto Ucraina-Russia

Punti chiave

  • Kupiansk, ancora 12 mila civili da evacuare

  • Kiev: “Consultazioni con Londra per sicurezza a lungo termine”

L’oblast di Sumy nel mirino

Sotto attacco senza tregua l’oblast di Sumy: nove gli attacchi dei russi nelle ultime ore con droni e colpi di mortaio. In tutto 50 le esplosioni.

Kupiansk, ancora 12 mila civili da evacuare

A Kupiansk, nella regione di Kharkiv, ci sono ancora 12 mila civili da evacuare. Lo ha detto Oleg Sinegubov, capo dell’amministrazione militare della regione. Kupiansk è diventato l’epicentro delle ostilità tra russi e ucraini, con le truppe di Mosca protagoniste di un’offensiva vincente nelle ultime settimane. Alloggi per gli sfollati sono stati predisposti a Kharkiv e in altre regioni ucraine più lontane dalle linee del fronte, ha riferito Sinegubov.

Kiev: “Consultazioni con Londra per sicurezza a lungo termine”

L’Ucraina ha iniziato a tenere consultazioni con il Regno Unito per definire le future garanzie di sicurezza a lungo termine per il paese. La conferma dei colloqui bilaterali è arrivata da Kiev: “Il nostro obiettivo è avere i primi accordi di questo tipo entro la fine dell’anno”, ha detto Andriy Yermak, capo dello staff del presidente ucraino. “Le nostre consultazioni con la Gran Bretagna sono iniziate”, ha confermato.

Zelensky: “Impegno a garantire la sicurezza alimentare”

Il presidente ucraino Zelenksy, nel suo discorso serale, ha confermato di voler ottenere corridoi di transito per il grano. “Oggi abbiamo avuto un incontro con il capo della direzione principale dell’intelligence Budanov, il comandante Zaluzhny, il comandante della Marina Neizhpapa, il capo del servizio di sicurezza dell’Ucraina Malyuk e il ministero delle Infrastrutture per discutere le alternative all’esportazione di grano attraverso il corridoio di transito. Stiamo facendo tutto il possibile per garantire che l’Ucraina rimanga un garante della sicurezza alimentare e che la nostra gente abbia accesso ai mercati globali”.

[embedded content]

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *