“I comunisti mangiano i bambini”: le idee antiregime del consigliere di destra di Mazara

Pubblicità
Pubblicità

“I comunisti mangiano i bambini e bisogna avere rispetto per tutte le ideologie, quando ci saremo noi vi spazzeremo”: è stato detto come parere contrario all’approvazione di una mozione che andrebbe a sostituire i nomi di alcune strade a Mazara del Vallo (Trapani) attualmente intitolate a uomini che si sono distinti durante il regime fascista si sono distinti e che gruppi. “La preoccupazione vostra è togliere qualche fascista e mettere qualche comunista? Ricordo a tutti che i comunisti non sono meglio dei fascisti. Loro sono quelli che si mangiano i bambini, mica ci siamo dimenticati. Bisogna avere rispetto per la storia e le ideologie. Voi che leggete libri, la storia ci serve a giudicare e e migliorare non per togliere e mettere vostri, quando ci saremo noi (fascisti) vi spazzeremo”. A parlare è Pietro Marino, classe 1970, che fa parte del gruppo VIA: Movimento che fa riferimento all’ex deputato Nino Papania. Marino vuole mantenere intatto il regolamento che permette l’intitolazione a leader fascisti delle vie del Comune spiegando che in Corea del Nord c’è “Cin cin pin” che “fucila chi sbaglia ad alzare il braccio”.

di Eugenia Nicolosi

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source