I futuri geometri riprogettano le citta senza barriere

I futuri geometri riprogettano le città senza barriere

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Condividi:

11 novembre 2020

(Roma, 11 novembre 2020) – Si tiene giovedì 12 novembre alle ore 11.00 tramite piattaforma zoom la cerimonia di premiazione del concorso “I futuri geometri progettano l’accessibilità” giunto alla sua ottava edizione.
Roma, 11 novembre 2020 – Il Concorso è promosso da FIABA onlus e dal CNGeGL – Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Ministero dell’Istruzione, con il patrocinio della Cassa Geometri e dell’UNI – Ente Italiano di Normazione e con il sostegno di GEOWEB, KONE e Vittorio Martini 1866.
All’evento partecipano: Giuseppe Trieste presidente di FIABA onlus; Maurizio Savoncelli presidente del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati; Carmelo Garofalo, consigliere della Cassa Geometri; Elena Mocchio, Responsabile Divisione Innovazione UNI; Marco Nardini, presidente GEOWEB; Giorgio Fermanelli, Accessibility Segment Manager KONE; Barbara Borsari, Vittorio Martini 1866.
Invieranno videomessaggi di saluto la Ministra all’Istruzione Lucia Azzolina, il Vice Ministro all’Istruzione Anna Ascani, il Sottosegretario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo Anna Laura Orrico e il Sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Roberto Traversi.
Il concorso era suddiviso in quattro categorie: spazi urbani, edifici pubblici e scolastici e strutture per il tempo libero.
Ha visto il coinvolgimento di oltre 300 studenti che, nonostante le difficoltà del lockdown, hanno progettato con gli strumenti della didattica a distanza un intervento di abbattimento delle barriere architettoniche in un’area da loro individuata. I lavori presentati dovevano rispettare la normativa vigente in materia di accessibilità e seguire la UNI/PdR 24:2016 “Abbattimento barriere architettoniche – Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica universal design”.
Una giuria di esperti ha selezionato il miglior progetto per ciascuna categoria tenendo conto di alcuni criteri quali l’analisi delle criticità, la funzionalità e universalità della soluzione adottata, l’originalità, la qualità architettonica e la qualità degli elaborati.
Gli esiti progettuali di ogni edizione vengono messi a disposizione delle varie amministrazioni locali per migliorare la fruibilità del territorio. Un’esperienza, altamente formativa che ha permesso agli studenti di confrontarsi con le procedure reali del loro mestiere e acquisire così un valido know-how utilissimo all’esercizio della loro professione.
Sono stati dichiarati vincitori:
– categoria STRUTTURE PER IL TEMPO LIBERO: I.S.I.S. “Arturo Malignani” di Udine con il progetto “Una fiaba senza barriere” per la progettazione di un padiglione per una mostra scolastica sull’abbattimento delle barriere architettoniche utile alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica, composto da spazi tematici dedicati a dislivelli, pavimentazioni e ambienti.
– categoria SPAZI URBANI: ITET “Bramante-Genga” di Pesaro con il progetto “Una città per tutti” per la riqualificazione di Piazza della Libertà e Piazza del Popolo del Comune di Pesaro, con inserimento di percorsi per persone con disabilità motoria e visiva e arredamenti urbani con design inclusivo.
– categoria EDIFICI PUBBLICI E SCOLASTICI: ISIS “L. da Vinci” di Portogruaro per il progetto della riqualificazione della corte interna all’edificio dell’istituto Leonardo da Vinci attraverso la composizione di aree multidisciplinari all’aperto, peschiera e giardini connessi da una rete di percorsi accessibili.
– categoria PREMIO SPECIALE KONE: II.SS. “Galileo Galilei” di Canicattì con il progetto “II museo civico di Naro, un ponte per tutti verso la cultura” per l’adeguamento completo della struttura del museo comunale ai requisiti di accessibilità, attraverso l’istallazione di un elevatore, realizzazione di rampe e rifacimento dei servizi igienici.
NOTA PER LA STAMPA:
E’ possibile seguire la premiazione via zoom inviando una mail di richiesta a [email protected] Si fa presente che il numero di accessi disponibile è limitato.
Per info: www.fiaba.org



Go to Source