I manager italiani conquistano i vertici delle società quotate in Francia

Pubblicità
Pubblicità

MILANO  –Se è vero che tante aziende francesi fanno shopping di società tricolori, è anche vero che i manager italiani vanno sempre più spopolando in Francia, ricoprendo posizioni apicali e scalando i vertici delle aziende quotate a Parigi.

Manager di lusso

Bizzarri lascia Gucci, Francesca Bellettini promossa: l’AD di Saint Laurent a capo di tutti i marchi del gruppo Kering

L’ultima nomina è quella di Francesca Bellettini (in foto), presidente e amministratore delegato di Saint Laurent, che è stata appena promossa da François-Henri Pinault, come suo vice in Kering, con la responsabilità di tutti i brand del polo del lusso francese che controlla tra le altre cose griffe tricolori come Gucci, Bottega Veneta, Pomellato, Richard Ginori e Brioni. Sempre nel comparto lusso, a inizio anno Pietro Beccari è stato promosso a capo di Louis Vuitton, il marchio del lusso che per fatturato è il più grande al mondo, con un giro d’affari che supera 20 miliardi di euro. Da anni, il braccio destro del patron di Lvmh Bernard Arnault, è Toni Belloni, managing director del colosso che possiede marchi tricolori come Bulgari, Loro Piana, Berluti e griffe internazionali come Dior, Celine, Tiffany e Vuitton.

Occhiali e automotive

Francesco Milleri, chi è il manager che tiene le redini dell’impero costruito da Leonardo Del Vecchio

A cavallo tra lusso e ottica, Francesco Milleri è il manager italiano più alto in grado, dato che è presidente e ad di un colosso da 80 miliardi di capitalizzazione come EssilorLuxottica, partecipata al 32% dalla famiglia Del Vecchio. Nell’automotive, Luca De Meo, ex braccio destro di Sergio

Marchionne in Fca ora Stellantis, è invece il ceo di Renault.

Luca de Meo, nuovo presidente dei costruttori europei

Banche è assicurazioni

I manager italiani si distinguono anche nel settore finanziario. Lorenzo Bini Smaghi è presidente del colosso bancario Société Générale. Marco Morelli, ex numero uno di Mps, è presidente esecutivo della divisione investimenti di Axa, nonché membro del management board del colosso assicurativo francese. Infine Giampiero Maioli, che da anni guida con successo le attività tricolori di Crédit Agricole in Italia, è entrato a far parte del comitato esecutivo di Crédit Agricole sa, la capogruppo quotata a Parigi.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *