I valori più della geografia

Pubblicità
Pubblicità

Come la storia ci insegna, dalla peste di Giustiniano al vaiolo che devastò il XVIII secolo, dopo le grandi pandemie l’umanità tende a riflettere e ricodificare i valori di fondo che la ispirano per ridefinire la propria ragion d’essere. L’Europa del ventunesimo secolo non è sfuggita a questa regola. La grande paura del Covid sta appena accennando a scemare, ed ecco che al vertice europeo di Bruxelles la questione della continua violazione dei valori fondamentali da parte dell’Ungheria ha preso inaspettatamente e violentemente il palcoscenico, coinvolgendo i leader in una discussione aspra e, si può dire, esistenziale.
Nella stessa giornata, un’altra questione che si può considerare valoriale ha diviso gli europei di fronte alla proposta franco-tedesca…

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€/mese per 3 mesi poi 5,99€/mese per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,50 €/settimanaprezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source