Ibanez, la Roma lo saluta e la Lazio piange: sui social si infiamma il derby

Pubblicità
Pubblicità

La Serie A non è ancora iniziata, ma il clima del derby tra Roma e Lazio è già infuocato. Merito, suo malgrado, di Roger Ibanez. Il difensore che ha recentemente firmato con gli arabi dell’Al Ahli è stato infatti salutato dalla società giallorossa con un video-tributo su Twitter, che però è stato commentato anche dal profilo ufficiale dei cugini biancocelesti con la faccina che piange, a ricordare ironicamente gli errori dello stesso Ibanez negli ultimi derby capitolini.

Gli errori nei derby

L’ironia della società del presidente Lotito nasce dai clamorosi errori che Ibanez ha commesso, più di una volta, durante gli incroci tra Roma e Lazio. La prima “frittata” è datata 15 gennaio 2021 (si giocava ancora a porte chiuse causa Covid), quando al 15′ l’italo-brasiliano si è fatto goffamente bruciare nella propria area da Lazzari, che poi ha lasciato a Immobile l’onere di sbloccare la partita, terminata 3-0 con la doppietta di Luis Alberto. Ma nella scorsa stagione il difensore è riuscito, se possibile, a fare anche di peggio. Nel match d’andata, 6 novembre 2022, ha controllato male un apparente innocuo pallone servitogli da Rui Patricio, spianando l’area a Felipe Anderson che di quel derby fu il match-winner. Perseverare però per Ibanez è diabolico. Nel derby di ritorno, 19 marzo 2023, il centrale giallorosso si è fatto espellere dopo appena 32 minuti per due sciagurati e plateali falli (molto simili tra loro) su Felipe Anderson e Milinkovic-Savic. Anche quella stracittadina, l’ultima in ordine cronologico, fu vinta dai biancocelesti grazie alla rete di Zaccagni.

L’ironia dei laziali: ”Uno di noi”

E così l’ironia scelta dall’admin della Lazio su Twitter ha fatto da eco a quella dei tifosi biancocelesti, che in realtà va avanti da anni nei confronti del malcapitato Ibanez. Sul web circolavano infatti foto, video e meme che prendevano in giro l’ormai ex romanista, raffigurato con la maglia dei rivali cittadini e scritte “Roger uno di noi”. Nei giorni che hanno preceduto la firma con l’Al Ahli, dove andrà a guadagnare 8 milioni a stagione, Ibanez è stato nuovamente bersaglio dell’ironia dei tifosi laziali, che lo invitavano a non lasciare la Capitale. E quando la fumata bianca è arrivata, un supporter del club di Lotito ha incontrato Roger all’aeroporto, chiedendogli un selfie come se fosse appunto un beniamino della propria squadra. A questi gesti si è aggiunto quello del profilo ufficiale di Twiiter con l’ormai celebre emoticon della lacrima, che ha ufficialmente aperto il clima derby, in calendario il 12 novembre.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *