Il canale è spettacolare: 2500 anni di lavoro per realizzarlo

Pubblicità
Pubblicità

Ogni anno oltre 12mila navi, tra imbarcazioni commerciali e turistiche, passano tra le sue strette scogliere risparmiando 321 chilometri di circumnavigazione delle coste greche. Il canale di Corinto è uno dei passaggi marittimi più suggestivi e, al tempo stesso, più affollati del mondo. Le immagini delle grandi imbarcazioni che, con precisissime manovre, riescono a passare tra le strette scogliere sono spettacolari. Ma la particolarità del canale di Corinto non sta solo nella sua suggestiva conformazione: la sua realizzazione ha infatti richiesto 2.500 anni. Le prime ipotesi di costruzione di uno stretto che collegasse il Mar Ionio e il Mar Egeo risalgono al VII secolo a.C. ma i lavori veri e propri per la costruzione cominciarono con l’imperatore Nerone nel 54 d.C. Il canale ha subito numerosi periodi di chiusure momentanee a causa delle frane che, per ragioni naturali, impediscono il passaggio delle navi. Ultima delle quali nel 2021 quando, per permetterne la riapertura, vennero stanziati oltre 32 milioni di euro. Ad oggi, il canale di Corinto è una delle attrazioni turistiche più visitate della Grecia, tanto che per il 2024 è prevista l’inaugurazione di un museo che ne ripercorre la storia con foto, video e reperti.

Video YouTube – CORINTH CANAL OFFICIAL

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source