Il cartone animato di propaganda spiega ai bambini la guerra contro l’Ucraina

Pubblicità
Pubblicità

Anche i bambini in Russia devono essere consapevoli di ciò che sta accandendo in Ucraina, almeno secondo la propaganda russa che ha deciso di spiegare con un cartone animato il conflitto tra “due paesi amici da tanto tempo”. I protagonisti sono due giovanissimi studenti, Vanya e Kolya, compagni di classe e di banco: il primo rappresenta la Russia (ogni personaggio è ricondubile ad una nazione dalla bandiera che ha disegnata sul maglione) mentre il secondo l’Ucraina. Kolya nonostante la lunga amicizia si separa dall’amico, cambia classe e nome. Si fa nuovi amici (tra gli altri anche gli Stati Uniti) e inizia con un bastone a colpire gli ex compagni di classe come la Repubblica Popolare di Lugansk e la Repubblica Popolare di Doneck. Vanya (la Russia) interviene e cerca di fermare l’amico di una volta spezzandogli il bastone, ma gli Stati Uniti e l’Occidente si schierano con l’Ucraina. A metà video la metofora viene spiegata raccontando la versione storica della Russia di ciò che è accaduto negli anni tra le repubbliche indipendentiste, l’Ucraina e i Paesi Occidentali. In meno di 3 minuti la propaganda di Mosca riesce con efficacia a imporre la propria visione sottolineando al termine del video che non si tratta di una guerra, ma un tentativo di disarmamento dell’Ucraina e di riportare la pace sempre che il popolo ucraino la voglia.

A cura di Ugo Leo

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source