Il divorzio in Italia assistenza legale da remoto

Il divorzio in Italia: assistenza legale da remoto

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

23 dicembre 2020

(Milano, 23 dicembre 2020) – Milano 23 dicembre 2020 – Lavoro, trasporti, studio, equilibri sociali e familiari. Il coronavirus ha cambiato le vite di centinaia di milioni di persone in modo del tutto inaspettato. Oltre all’effetto dirompente del virus stesso, le necessarie misure adottate dai Governi hanno determinato delle conseguenze non del tutto inaspettate che stanno avendo un forte impatto sul tessuto sociale di ogni Stato coinvolto.
L’emergenza sanitaria ancora in atto ha obbligato milioni di coppie sposate ad una quotidianità forzata che ha messo a dura prova le fondamenta del loro rapporto sentimentale e/o coniugale. Infatti, tale convivenza forzata ha determinato un drastico aumento delle richieste di separazione e divorzio. Nei casi più gravi, queste richieste allegavano casi di violenza domestica riguardante sia la sfera fisica che psicologica dei soggetti coinvolti.
In tale contesto, l’assistenza legale in tema di divorzi e separazioni deve essere contraddistinta da particolare cura e sensibilità necessarie ad affrontare la delicatezza di certe situazioni. Infatti, casi di separazione e divorzio spesso includono situazioni parallele come adozioni, affidamento di minori e violenza domestica. A tal proposito, lo studio legale VGS Lawyers ci conferma il suddetto trend sottolineando come l’assistenza legale in materia di divorzio stia facendo i conti con gli effetti sociali del coronavirus.
Lo Studio VGS Lawyers (www.vgsfamilylawyers.com) ha sede a Milano e Palermo e vanta una grande esperienza nel diritto di famiglia. La divisione che si occupa di assistenza in materia di Diritto di Famiglia prende il nome di
In un contesto già umanamente complicato dalle vicende provocate da una convivenza forzata e prolungata, l’emergenza coronavirus rischiava di bloccare l’intero iter processuale di migliaia di divorzi e separazioni che, per loro stessa natura, sono connotati da particolare urgenza a provvedere. Lo Studio ha quindi ben accolto le linee guida del Consiglio Nazionale Forense volte a regolare i procedimenti in materia di diritto di famiglia per il periodo di emergenza coronavirus. Infatti, queste linee guida hanno di fatto permesso di adempiere alle necessità di urgenza che una separazione, esacerbata da una convivenza forzata, presenta.
In tale contesto, lo Studio ha continuato a prestare assistenza in materia di separazione consensuale e divorzio congiunto mediante deposito della documentazione esclusivamente telematico. A questo segue un’udienza virtuale con contestuali dichiarazioni scritte da entrambi i coniugi. Lo Studio ha anche continuato a seguire i procedimenti di natura contenziosa grazie alla possibilità di celebrare udienza da remoto nel caso in cui questa modalità fosse compatibile con le esigenze della difesa.
Nonostante l’accettabile e necessaria virtualità dei procedimenti in materia di famiglia, i professionisti dello studio hanno sempre ravvisato la necessità di ristabilire un contatto professionale ed umano. L’ Avv. Giarrusso conferma che, specialmente in ambito di diritto di famiglia, i colloqui con soggetti coinvolti in circostanze coniugali tossiche necessitano la presenza in loco dell’avvocato il quale fornisce prime ed eventuali rassicurazioni legali che hanno un primo impatto positivo sul soggetto.
La virtualità dei procedimenti non ha trovato impreparato l’avv. Valentina Giarrusso ed i suoi collaboratori data la dimestichezza raggiunta con i presidi digitali ormai indispensabili nell’attuale mercato del lavoro legale.
Scopri tutti i servizi attivi:
Sede di Milano: Viale Bianca Maria 22 – 20129
Sede di Palermo: Via Ruggiero Settimo 74H – 90139
+39 0250043613 – [email protected]
Comunicato stampa a cura di Iside Web (



Go to Source