il dramma di Haiti, 1.300 le vittime del terremoto. In arrivo una tempesta tropicale

Pubblicità
Pubblicità

E’ salito a 1.297 morti il bilancio del forte terremoto che sabato ha colpito Haiti. Lo ha riferito la Protezione civile nazionale. Il precedente bilancio era di 724 vittime.

La situazione è gravissima e, come se non bastasse, il centro nazionale Usa degli uragani (Nhc) di Miami ha avvertito che la tempesta tropicale Grace, con un movimento erratico e di difficile previsione, ha raggiunto oggi le Isole Leeward e sta avanzando verso Puerto Rico, la Repubblica dominicana e la stessa Haiti.

Haiti, terremoto del 7.2: edifici crollati, 304 morti

“Potrebbe toccare prima le province orientali della Repubblica dominicana, e poi quelle occidentali della stessa Repubblica e alcune di Haiti”. Il fenomeno, si dice infine, sarà accompagnato da “forti venti e piogge battenti che potrebbero causare straripamento di fiumi e inondazioni”.

La scossa, con epicentro a circa dodici chilometri dalla località Saint Louis du Sud, ha causato la distruzione di circa 3mila case, con danni ad altre 5mila. Colpite, riportano i media locali, chiese, centri scolastici, uffici di polizia e ospedali. A distanza di otre 24 ore dal sisma, le città di Jeremie e Les Cayes continuano ad essere irraggiungibili a causa degli smottamenti che hanno reso impraticabile percorrere la strada nazionale 7.

La comunità internazionale ha iniziato a far pervenire le sue offerte e iniziative di aiuto. Gli  Stati Uniti hanno nominato l’amministratrice dello Usaid, Samantha Power, come coordinatrice dell’aiuto ad Haiti.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source