Il romanzo del potere. È battaglia sul Generali, cassaforte del capitalismo italiano

Pubblicità
Pubblicità

MILANO –  Romanzo Generali, dunque. Perché al di là della evidentissima — ma mai troppo evidenziata, anche a scanso di involontarie offese — differenza tra il Libanese, il Freddo e il Dandi della banda della Magliana e i più che rispettabili protagonisti del feuilletton finanziario di questi mesi; al di là dell’ambientazione che non prevede locali notturni, colpi di pistola e vertici segreti (beh, quelli magari sì), ma solo scontri in cda, sontuosi studi di avvocati d’affari e noiosissime delibere Consob; al di là di tutto questo — si diceva — la vicenda che vede un nutrito gruppo di manager e capitalisti di primissimo piano darsele di santa ragione per stare o restare sulla groppa del…

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi, poi 5,99€ per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,50€ a settimana prezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source