Il sogno del baby portiere diventa realtà: fuggito da Leopoli incontra il suo idolo Gigi Buffon  

Pubblicità
Pubblicità

Sugli spalti dello stadio Tardini ad assistere a Parma-Como oggi c’era anche Vlad, 12 anni, al fianco di sua madre e dalla sorellina. Con loro anche la nonna di Vlad, che vive a Roma da diversi anni: proprio da lei la famiglia si è rifugiata dopo la fuga da Leopoli (Ucraina). Vlad, tra le sue passioni, ha quella per il calcio. È un giovane portiere, e da quando è arrivato in Italia è stato “adottato” immediatamente dalla scuola calcio San Paolo Ostiense. In una recente intervista, Vlad aveva detto di avere un idolo speciale: Gianluigi Buffon. Il capitano del Parma Calcio 1913 e tutto il club crociato, dopo aver letto le sue parole, non ci hanno pensato due volte e hanno voluto regalare un’emozione a lui e a tutta la sua famiglia, invitando tutti alla partita che si è giocata oggi al Tardini. Prima del match, all’interno del Museo Ernesto Ceresini, Vlad ha così potuto incontrare personalmente il suo idolo.

Parma Calcio 1913

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source