Il vino della settimana: le bollicine rosé del Principe del Chianti Classico

Pubblicità
Pubblicità

A San Casciano in Val di Pesa (Firenze), nel cuore del Chianti Classico, il Sangiovese si veste di rosa e di bollicine, e dà vita a una delle interpretazioni più raffinate e originali dell’uva rossa regina di Toscana. Lo spumante Rosé metodo charmat del Principe Duccio Corsini è un vino delicato dai profumi di cipria e violetta, ma con la verve e la struttura del Sangiovese. Viene prodotto nella splendida tenuta Villa Le Corti, le cui radici affondano nel 1300, dagli eredi della stirpe dei Corsini, a Firenze dal 1100, che vantano antenati illustri tra cui Papa Clemente XII, e un Santo, Andrea Corsini Vescovo di Fiesole. Una famiglia che ha commissionato opere quali la fondazione dei Musei Capitolini e la Fontana di Trevi. Versatile nell’abbinamento, è ottimo con tartine con caviale e uova di quaglia, ma anche con una catalana di crostacei con scaglie di tartufo bianco. Lo degustiamo con Marco Volpe, sommelier del Wine Bar “Oinos” di Torino, punto di riferimento dei gourmand torinesi.

Di Lara Loreti

Video di Davide Cavalleri

 Il vino della settimana: un viaggio in giro per l’Italia e per il mondo degustando e raccontando il meglio che la terra ci offre, alla ricerca di storie emozionanti, etichette particolari, temi di attualità interpretati dal punto di vista della vigna e della cantina

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *