Immigrato e gay Non si puo espellere. La Meloni svela lultima farsa firmata Pd e Boldrini come aboliscono i confini

“Immigrato e gay? Non si può espellere”. La Meloni svela l’ultima farsa firmata Pd e Boldrini: come “aboliscono” i confini

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Sullo stesso argomento:

20 novembre 2020

L’ultima della sinistra? Se sei un immigrato gay non puoi essere espulso. A denunciare quanto accaduto in queste ore è Giorgia Meloni che – con un post su Facebook – racconta: “In Commissione Affari Costituzionali alla Camera è stato approvato un emendamento del Pd per modificare i decreti sicurezza e impedire, di fatto, l’espulsione e il respingimento di un immigrato verso uno Stato nel quale si può essere oggetto di persecuzione per motivi di ’orientamento sessuale e identità di genere”.
In sostanza – prosegue la leader di Fratelli d’Italia – da domani, 21 novembre, “qualsiasi persona che entri in Italia dichiari di essere omosessuale (circostanza non verificabile), di temere per la sua incolumità e l’Italia non potrà rimpatriarlo”. Il problema però è un altro e si va ad aggiungere al fatto che il nostro Paese, l’Italia, è già il porto di numerosi sbarchi clandestini e incontrollabili. “Sapete – si chiede dunque la Meloni – quante persone può riguardare questa norma? Banalmente, tutte. Questo significa abolire ogni limite all’ingresso indiscriminato e mi chiedo perché la sinistra, invece di continuare a nascondersi, non dichiari apertamente il suo obiettivo presentando un emendamento più chiaro: ’I confini italiani sono aboliti”. In ogni caso Fratelli d’Italia – promette la sua leader – continuerà a battersi in Parlamento e nelle piazze contro la furia immigrazionista e ideologica della sinistra”.

Di diverso parere la piddina Laura Boldrini che dopo il sì esulta: “Sono molto soddisfatta. La polemica di Lega e Fratelli d’Italia contro questo emendamento è dunque solo strumentale e dimostra l’arretratezza culturale che da quelle parti evidentemente perdura ed è molto, molto dura a morire”.

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source