Incendio in via della Spiga a Milano: in condizioni gravi Tomaso Bracco, evacuata una scuola

Pubblicità
Pubblicità

Un incendio si è sviluppato in via della Spiga, pieno Quadrilatero della Moda di Milano, al secondo piano di uno stabile in un appartamento al numero 36. L’incendio è scoppiato intorno alle 10. Un uomo del 1970, Tomaso Renoldi Bracco, nipote dell’imprenditrice farmaceutica Diana Bracco e membro del consiglio di indirizzo della Fondazione, è stato trasportato in codice rosso per intossicazione all’ospedale Niguarda e avrebbe anche ustioni sul corpo. Evacuata per precauzione la scuola Rossari Castiglioni di via Santo Spirito.

Sul posto i vigili del fuoco che stanno spegnendo l’incendio, i carabinieri del Nucleo Radiomobile e dell’aliquota Duomo e il 118. Ancora da chiarire le cause. Bracco è stato trovato in camera da letto e sono i vigili del fuoco che sono riusciti a trasportarlo fuori di casa. Era in arresto cardiaco, rianimato dal 118 è stato portato in ospedale. Nell’appartamento sarebbero state presenti anche altre persone – da quello che si è saputo il personale di servizio – che però non sono rimaste ferite.

(fotogramma)

“Ero su in mansarda a fare le pulizie quando ho sentito come sbattere violentemente una porta e sono scesa. Ho visto subito tanto fumo provenire dalla zona delle due camere da letto e siamo usciti”. Lo ha detto ai giornalisti presenti la domestica in servizio stamani nella casa della famiglia Bracco, dove si è sviluppato un incendio. Dall’appartamento sono così scappati lei, il cuoco e il cane del ferito, mentre secondo quanto spiegato dai vigili del fuoco, Tomaso Bracco “era rimasto in camera, dove lo abbiamo trovato incosciente e portato via a spalla e giù con un’autoscala”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source