Inchiesta Leonardo La Russa, il legale: “Subito consegnato telefonino e Sim”

Pubblicità
Pubblicità

“Posso tranquillamente confermare che Leonardo La Russa alla richiesta di esibire e consegnare il cellulare, benché detenuto in quel momento dalla mamma, si é attivato per poterlo consegnare immediatamente alla mia presenza”.

E’ quanto ha scritto in una nota, il legale del giovane accusato di violenza sessuale, avvocato Adriano Bazzoni. “Ha consegnato contemporaneamente sia il cellulare che la Sim in esso contenuta”. “Di sicuro – ha aggiunto – la collaborazione del ragazzo e della famiglia è stata totale ed esplicitamente apprezzata. E’ scelta dei pm in questo come in ogni altro caso invece decidere cosa acquisire”. Il cellulare era in uso esclusivo al figlio Leonardo

Milano, la protesta contro La Russa: “Sta dicendo a tutte: non denunciate non sarete credute”

Sim restituita dalla procura: è intestata al padre ci vuole autorizzazione del Senato

Forse già domani, al massimo dopodomani, è prevista la copia forense del cellulare di Leonardo La Russa. La copia forense riguarderà solo il cellulare, per il quale è stato disposto il decreto venerdì scorso, e non la sim (che è stata fornita dalla difesa del giovane ma ‘restituita’ dalla procura) intestata al padre e per la quale è necessaria l’autorizzazione al Senato. Intanto, in questura, proseguono da parte degli uomini della squadra Mobile le audizioni dei presenti alla festa nel locale esclusivo in via Merlo per capire se qualcuno ha visto o immortalato con il cellulare qualcosa di utile alle indagini. La sfilata dei testimoni proseguirà anche nei prossimi giorni.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *