Incidente sul lavoro, 22enne muore schiacchiato all’Interporto di Bologna

Pubblicità
Pubblicità

BOLOGNA – Incidente sul lavoro all’Interporto di Bologna (nel territorio di Bentivoglio), questa notte: durante le manovre di un camion ha perso la vita un ragazzo di 22 anni, originario della Guinea Bissau.

A quanto si apprende, si tratta di un lavoratore interinale al terzo giorno di impiego: un facchino al lavoro nell’hub di SDA morto stanotte durante le operazioni di carico e scarico merci: il 22enne è rimasto incastrato tra una ribalta del magazzino – il punto di carico/scarico merci – e il mezzo pesante parcheggiato a ridosso per il carico merce: è dunque rimasto schiacciato fra il camion e la paratia, morendo sul colpo per lo sfondamento del torace.

Il giovane operaio, a quanto risulta, era dipendente dell’agenzia interinale InOpera e lavorava nell’ambito dell’appalto Dedalog nel magazzino Sda. Magazzino che è stato chiuso stanotte e resterà chiuso anche oggi. Le operazioni logistiche di Sda continuano negli altri magazzini del complesso. Sono intervenuti i carabinieri. Del caso si occuperà la Medicina del lavoro.

“Addolorato e rattristato” per quanto è accaduto, ora “dobbiamo capire come è successo” e lasciar spazio alle indagini. Così all’Ansa Sergio Crespi, direttore generale dell’Interporto di Bologna
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source