Incidenti sul lavoro: muore operaio a Chieti, colpito da una gru

Pubblicità
Pubblicità

Un operaio di 41 anni è morto ad Ortona, in provincia di Chieti, mentre era al lavoro su un galleggiante impiegato per i traffici portuali. Un gancio di una gru lo ha colpito in pieno gettandolo a mare. Sono intervenuti i soccorsi che hanno recuperato l’uomo e lo hanno trasportato al Santo spirito di Pescara dove purtroppo è deceduto due ore più tardi.

IL DOSSIER Morire di lavoro

L’incidente si è verificato intorno alle 9. L’uomo era un marittimo di nazionalità filippina, di 41 anni. Il mezzo in questione è il Micourier 2″, nave “con porto base nel sorgitore di Ortona, solitamente impiegato come supporto alle piattaforme, e l’incidente sarebbe avvenuto mentre a bordo erano in corso operazioni di trasbordo del carico, per via del cedimento strutturale dell’imbragatura che ha portato alla caduta del materiale che era all’interno della stessa”, fa spere la Capitaneria di porto di Ortona in una nota ufficiale.

Sul posto si è recato il personale della Capitaneria di Porto di Ortona e del servizio Spsal della Asl, cui il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Chieti ha delegato le indagini volte a ricostruire cause e responsabilità, disponendo anche il sequestro dell’area e delle dotazioni di bordo presenti nello spazio dell’infortunio. Dell’accaduto sono state avvisate le competenti autorità filippine presenti sul territorio italiano.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source