Inter al match point scudetto: Conte potrebbe festeggiare domenica 2 maggio. Ecco come

Pubblicità
Pubblicità

È solo questione di giorni, anzi di ore. L’Inter ha in tasca il titolo, persino Antonio Conte ha rotto la scaramanzia e ha parlato di 95% di probabilità: a 5 giornate dalla fine, ai nerazzurri bastano 5 punti per festeggiare lo scudetto, sempre ammesso che le inseguitrici facciano bottino pieno. Ma quando può arrivare concretamente la sicurezza matematica della vittoria del campionato?

Inter, Conte: “Una vittoria che vale 9 punti, scudetto al 95%”

Scudetto il 2 maggio

Dal prossimo turno, l’Inter avrà il primo di cinque matchball a disposizione. Ma la vittoria dell’Atalanta sul Bologna ha “rinviato” almeno di 24 ore la possibile celebrazione. Insomma, non ci sarà lo scudetto del Primo maggio, nella festa dei Lavoratori, sublimazione del carattere operaio della squadra nerazzurra. Vincendo a Crotone sabato prossimo, Conte andrebbe a +14 sull’Atalanta, che però avrebbe ancora 5 partite a disposizione e sarà impegnata domenica a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Dunque, la prima ideale finestra per l’Inter sarebbe domenica pomeriggio: in teoria, un altro scudetto vinto in albergo, come succede ormai in modo frequente, troppo frequente, con il campionato spezzatino. E poi c’è di mezzo anche il Milan, momentaneamente terzo a -13 ma con ancora sei partite da disputare.

Inter-Verona 1-0: decide Darmian, scudetto vicinissimo

Per assegnare lo scudetto con 4 giornate d’anticipo, devono verificarsi queste condizioni: l’Inter deve vincere a Crotone, il Milan non deve fare 6 punti su 6 fra Lazio (lunedì sera) e Benevento (sabato sera) e l’Atalanta non deve vincere a Reggio Emilia domenica pomeriggio. In questo caso Lukaku e compagni si troverebbero a +13 sull’Atalanta e almeno +12 sul Milan ma con i confronti diretti favorevoli.

Molto difficile festeggiare lo scudetto in caso di semplice pareggio a Crotone, con 80 punti: l’Inter sarebbe campione con solo con un incastro diabolico che coinvolge i risultati di Milan, Atalanta, Juventus e Napoli.

Scudetto il 9 maggio

Se non ci sarà la festa “in contumacia” il 2 maggio, l’Inter potrà prendersi lo scudetto il 9 maggio a San Siro contro la Sampdoria, 11 anni dopo l’ultimo titolo (che arrivò a Siena il 16 maggio 2010). È lo scenario più semplice e probabile, senza aspettare aiuti dagli altri campi. Non c’è ancora il programma completo delle tv delle ultime 4 giornate, ma Conte avrà la certezza matematica se vince le prossime due partite (Crotone e Samp). C’è persino un finale alternativo di questo film: Juventus-Milan è l’unica gara già fissata (posticipo Sky della domenica, era uno dei 20 ‘Top Match’, quelli assegnati a inizio stagione). Se l’Inter non dovesse fare 6 punti nelle sue 2 gare, potrebbe persino brindare davanti alla tv la sera del 9 maggio. E potrebbe essere la Juventus a consegnarle lo scettro, fermando i rossoneri di Pioli all’Allianz Stadium. Diabolico. Una cosa è certa: Juventus-Inter, alla penultima giornata, sarà importante solo per Pirlo e per la sua rincorsa al quarto posto.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source