142017552 3d025a69 f2e2 490b ad9e 7ab6d9faea15

Intesa Sanpaolo batte le attese nel primo trimestre: l’utile balza del 31,7%

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

142017552 3d025a69 f2e2 490b ad9e 7ab6d9faea15

MILANO –  Utile in crescita Intesa Sanpaolo nel primo trimestre. Il gruppo bancario ha chiuso il primo quarto dell’anno con profitti  a 1,52 miliardi di euro, pari a  un +31,7% rispetto agli 1,15 miliardi dello stesso periodo del 2020 e oltre l’1,01 atteso. I risultati – spiega una nota della società – confermano la capacità di Intesa Sanpaolo di “affrontare efficacemente la complessità del contesto conseguente all’epidemia da Covid-19 e sono pienamente in linea con l’obiettivo di un utile netto per l’anno ampiamente superiore a 3,5 miliardi di euro”. “Il ruolo di forte spinta alla ripresa della crescita che Intesa Sanpaolo potrà giocare si basa sui livelli di efficienza, redditività e solidità, che ci collocano ai vertici di settore in Europa”, ha commentato il ceo Carlo Messina.

Nel primo trimestre, Intesa Sanpaolo registra interessi netti pari a 1,95 miliardi di euro, in diminuzione del 5,8% rispetto ai 2,07 miliardi del quarto trimestre 2020 e del 4,3% rispetto ai 2,04 miliardi del primo trimestre 2020. Le commissioni nette crescono dell’ 8,9% rispetto ai 2,11 miliardi del primo trimestre 2020. In dettaglio, si registra una flessione dello 0,5% delle commissioni da attività bancaria commerciale e una crescita del 12,6% delle commissioni da attività di gestione, intermediazione e consulenza, nel cui ambito l’apporto da intermediazione e collocamento di titoli aumenta del 49,7%, quello da risparmio gestito del 10,5% (con commissioni di performance pari a 9 milioni di euro nel primo trimestre 2020) e quello da prodotti assicurativi cresce del 4,6%. Il risultato dell’attività assicurativa ammonta a 373 milioni di euro, rispetto ai 372 milioni del primo trimestre 2020. I proventi operativi netti sono pari a 5,46 miliardi di euro, rispetto ai 5.570 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso.

I costi operativi ammontano a 2,54 miliardi di euro, in diminuzione del 12,3% rispetto ai 2,9 miliardi del quarto trimestre 2020, a seguito di un calo del 6,7% per le spese del personale, del 26,9% per le spese amministrative e del 2,6% per gli ammortamenti; i costi operativi del primo trimestre 2021 scendono del 2,6% rispetto ai 2,6 miliardi del corrispondente trimestre 2020, a seguito di un calo dell’ 1,2% per le spese del personale, del 6,1% per le spese amministrative e del 2,6% per gli ammortamenti.



Go to Source