Istat, a ottobre + 35 mila occupati. Sale anche il tasso di disoccupazione

Pubblicità
Pubblicità

MILANO  – A ottobre 2021 gli occupati erano 22 milioni 985 mila con un aumento di 35mila unità su settembre e di 390mila unità su ottobre 2020. Lo rileva l’Istat sottolineando che la crescita degli occupati sul mese riguarda solo gli uomini (+36mila). Su base tendenziale la crescita riguarda soprattutto gli uomini con 271mila occupati in più (+118mila le donne). Il tasso di occupazione è al 58,6%. Rispetto a gennaio 2021, l’incremento supera i 600 mila occupati ed è dovuto esclusivamente alla ripresa del lavoro dipendente. Rispetto ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020) il numero di occupati è inferiore di quasi 200 mila unità.

In salita anche il tasso di disoccupazione. Il dato cresce a ottobre al 9,4% con una crescita di 0,2 punti su settembre e un calo di 0,6 punti su ottobre 2020.  Il dato è legato al calo degli inattivi (-79mila su settembre e -425mila su base annua) . Le persone in cerca di lavoro nel mese sono aumentate di 51mila mentre sull’anno sono diminuite di 139mila unità. Gli occupati sono cresciuti di 35mila unità su settembre. I disoccupati raggiungono a ottobre quota 2 milioni 373mila unità.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source