Istat, l’inflazione accelera ancora: a luglio +1,9% con l’aumento delle bollette di luce e gas

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – Non si ferma la crescita dei prezzi nel nostro Paese. Nei dati di oggi l’Istat ha rivisto al rialzo le stime sull’inflazione a luglio diffuse alla fine del mese scorso: i prezzi sono aumentati in media dello 0,5% su mensile e dell’1,9% su base annua, dall’1,3% di giugno e sopra l’1,8% del dato preliminare.

A fare da traino principale all’incremento tendenziale, cioè rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sono soprattutto i beni energetici (da +14,1% di giugno a +18,6%) e in particolare – evidenzia l’istituto – ad accelerare sono soprattutto quelli della componente regolamentata che registrano a luglio un’impennata della crescita (da +16,9% a +34,2%). SI tratta prevalentemente delle bollette di luce nel mercato tutelato e di quelle del gas. Rallentano la propria corsi invece i prezzi della componente non regolamentata rallentano (da +12,8% a +11,2%), come il costo dei carburanti o quelli delle utenze elettriche nel mercato libero.

Guardando al cosiddetto carrello della spesa, cioè il paniere dei prezzi dei beni alimentari, della cura della casa e della persona, cioè il cosiddetto “carrello della spesa”, il dato resta invariato si base tendenziale (da -0,7% di giugno) e sotto il +0,2% comunicato nelle stime preliminari. Accelerano invece i prezzi dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto, da +1,6% a +2,0%.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source