Ita pronta al decollo senza il marchio Alitalia

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – Conto alla rovescia per la partenza di Ita, la nuova compagnia aerea operativa dal 15 ottobre, il giorno successivo allo stop dei voli Alitalia. In attesa di una soluzione last minute sul nodo del marchio, il vettore si prepara a decollare con una livrea senza alcun riferimento alla vecchia compagnia. Come mostrano le prime immagini diffuse ieri sul fianco di alcuni dei velivoli sarà presente la scritta “Born in 2021”, con le tinte del tricolore italiane.

Ita in cerca di partner. Lazzerini: “Advisor per trovare soggetto entro giugno”

Al momento la partita del marchio non è ancora chiusa. Come spiegato dall’ad Fabio Lazzerini al Corriere dela Sera fino all’ultimo non sisarà se la nuova compagnia prenderà la nuova denominazione Ita o erediterà la veste di Alitalia. Quel che è certo è che la nuova società non è disposta a mettere sul piatto la cifra indicata dai commissari nella prima gara, andata poi deserta, vale a dire 290 milioni di euro oltre ad Iva e oneri fiscali.

Trasporti, risorse dimezzate per la continuità territoriale: così la situazione per la Sardegna

La procedura prevede ora che ci possa essere un’offerta, da parte magari di Ita, sulla quale avviare possibili rilanci da altre compagnie. Ma chi partecipa – secondo le regole messe a punto dal governo – dovrà essere interessato veramente all’utilizzo e alla valorizzazione del marchio. Rimane sul tappeto anche l’ipotesi dell’affitto. Questo consentirebbe ad Ita di prendere il volo utilizzando gli aerei acquistati senza dover fare un cambio – costoso – della livrea per tutti gli aerei.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source