Italia da record: 646 auto ogni mille abitanti. Seconda in Europa

Pubblicità
Pubblicità

ROMA – Nonostante l’avvento della micromobilità, le crociate contro i motori a gasolio, la chiusura dei centri storici, le campagne di sensibilizzazione sui vantaggi del trasporto pubblico, i sempre più numerosi servizi di sharing e la continua espansione delle flotte urbane di scooter, monopattini e bici elettriche prenotabili via App, il numero di automobili pro capite in Europa non solo non accenna a diminuire, ma è anzi in costante aumento nella maggior parte dei paesi. Il trend trova riscontro nei numeri ufficiali forniti da Eurostat ed in quelli di uno studio specifico da parte del Germany’s Centre for Automotive Research (CAR) che tra i vari aspetti, ha sottolineato come i tedeschi non abbiano alcuna intenzione di rinunciare alla propria vettura personale tanto che nel 2020, il numero di macchine in Germania è salito alla cifra di 48,2 milioni equivalenti a 580 automobili ogni 1000 abitanti.

In termini di vetture pro capite tuttavia, la terra nativa di produzioni eccellenti firmate Audi, Bmw e Porsche ha minore densità rispetto ad altre nazioni perché al 2019 (ultimo anno di normalità prima della pandemia) il Lussemburgo si è collocato saldamente in cima alla lista con ben 694 vetture ogni 1000 abitanti. A seguire (646 macchine per 1000 abitanti) c’è l’Italia che in alcune regioni come la Valle d’Aosta ed il Trentino Alto Adige, stacca qualunque altra aera geografica del Vecchio Continente con rispettivamente 1711 e 1241 auto ogni mille abitanti.

Al terzo posto (629 auto per 1000 abitanti) si collocano Finlandia e Cipro seguiti dall’Austria (563 per 1000) e dalla Spagna in cui le 536 vetture ogni mille persone, equivalgono ad un aumento del 13 percento rispetto al 2014. Nel medesimo periodo, la crescita del Regno Unito è stata del 4 percento (pari a 526 auto per 1000 persone) mentre in Olanda (519 auto per 1000 abitanti) la percentuale di crescita nell’ultimo quinquennio si attesta al 7 percento. Il balzo in avanti più clamoroso appartiene però al Portogallo che negli ultimi cinque anni, ha registrato un più 20 percento pari a 514 auto ogni mille persone.

Più contenuta ma sempre al rialzo è la crescita di Francia (510/1000) e Belgio (507/1000) che registrano entrambe un più 3% di auto personali rispetto al 2014 mentre con 505 vetture per mille abitanti, la Grecia fa segnare un più 8 percento. Per quanto riguarda lo spettro opposto della classifica i paesi europei con il minor numero di auto personali pro capite sono invece Ungheria (373/1000), Lettonia (369/1000) e Romania (332).

 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source