Italia e Turchia, lettera all’Uefa per organizzare insieme gli Europei del 2032

Pubblicità
Pubblicità

La Federcalcio italiana e quella turca- hanno appena inviato una lettera congiunta con hanno alla Uefa ufficialmente di ammettere la candidatura congiunta dei due Paesi a organizzare l’Europeo 2032. Un passo ufficiale, già condiviso con la Uefa, che darà il via al progetto per dividere la manifestazione.

L’Italia era molto indietro da un punto di vista politico (frenata dal braccio di ferro sulla governance di Sport e Salute e dalle legge sui mandati). Ora partirà la nuova fase del processo: l’Italia affiancherà e sarà affiancata quindi da Erdogan unificando le uniche due candidature esistenti in una soltanto. Le gare della fase finale si svolgeranno in 10 stadi: 5 per parte. Ognuna delle due federazioni dovrà inoltre presentare uno stadio di riserva.

“Siamo di fronte ad una svolta storica che ha come obiettivo la valorizzazione del calcio continentale – le parole del presidente federale Gabriele Gravina -; il progetto, oltre ad avvicinare due realtà consolidate nel panorama calcistico europeo, esalta i valori di amicizia e cooperazione, coinvolgendo due mondi contraddistinti da profonde radici storiche, due culture che, nel corso dei millenni, si sono reciprocamente contaminate influenzando in maniera sostanziale la storia dell’Europa mediterranea. Il calcio vuole essere un ponte ideale per la condivisione delle passioni e delle emozioni legate allo sport”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *