Italia in bici, Roberto Mancini nella nuova Guida di Repubblica: “In sella ho scoperto le mie Marche”

Pubblicità
Pubblicità

“L’Italia è bella ovunque, ma girarla in bici è una cosa diversa. Prendo come esempio me stesso e le mie Marche: ho iniziato a vederle bene, tutte, quando ho iniziato ad andare in bicicletta dieci anni fa. Ho scoperto cose che erano vicine ma non ero mai riuscito a vedere realmente, ed è la bici ad avermi dato questa possibilità”. Così Roberto Mancini, ct della Nazionale di calcio Campione d’Europa, in occasione della presentazione di Italia in Bici.

Nella nuova Guida di Repubblica, il mister apre con una intervista la sezione dedicata alla sua regione: “Le Marche sono un luogo autentico e ho portato con me i ricordi dell’infanzia a Jesi, come quelli nel quartiere Prato. Da ragazzo eravamo sempre in strada sotto casa a giocare a calcio con gli amici. Le immagini della natura, i campi di girasoli, l’acqua cristallina del Conero e la campagna sono state sempre con me”.

La Guida, realizzata in collaborazione con Anas SpA e in edicola al prezzo speciale di 7,90 euro, attraversa in oltre 40 itinerari le regioni del Belpaese proponendo tutto il bello e tutto il buono che si trova tra tornanti di montagna, dolci strade di collina e affascinanti percorsi a due passi dal mare.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source