180235306 3dade9d3 6f59 4aad b6c6 2610e598688b

Italia, Mancini: “Con Galles il biscotto non esiste. C’è bisogno del turnover, si gioca per vincere”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

180235306 3dade9d3 6f59 4aad b6c6 2610e598688b

ROMA – La parola biscotto non esiste. Robeto Mancini è chiaro alla vigilia della gara con il Galles: “Sarà importante giocare bene e cercare di vincere. Questo è il nostro obbiettivo. Il termine biscotto si usa quando ci sono due squadre che hanno come obiettivo uno stesso risultato per andare avanti in un torneo. E’ un problema che non ci riguarda visto che siamo gia’ agli ottavi”. E nessun calcolo, in tutti i sensi: “Andremo nel tabellone dove ci capiterà di andare”.

Belotti, Verratti e Chiesa in pista. Oltre al Galles da battere caldo e infortuni

Mancini parla del rinnovamento tattico della Nazionale, ma si guarda bene dal rinnegare il passato: “C’e’ stato un ricambio generazionale in un momento delicato della nostra Nazionale con giovani che volevano fare qualcosa di piu’ ma abbiamo vinto 4 Mondiali col nostro gioco. La fase difensiva è sempre fondamentale, devi avere un buon equilibrio. Abbiamo cambiato la nostra mentalita’ nella fase offensiva, cercando di attaccare di piu’ e va dato merito ai ragazzi di aver assimilato in fretta questo tipo di gioco”.

Tutti casa e chiesa, gli azzurri e il viaggio partito dagli oratori

Annunciato anche un ricco turnover: “Penso davvero che ci siano 26 titolari. Se prendete le qualificazioni di Nations League, l’attacco era Insigne, Belotti e Bernardeschi che potrebbe giocare domani. Poi c’è Chiesa che è un titolare. Contro Lewandowski e Milik, hanno giocato Emerson, Acerbi, Bastoni e Florenzi. Quando dico che sono tutti titolari è perché, se noi cambiamo qualcosa e domani dobbiamo farlo, è vero. Alla terza devi farlo, giocheremo alle 18 e 32 gradi: c’è bisogno di giocatori freschi”.

Italia, Chiesa: “Belgio e Francia sul nostro cammino? Ormai vogliamo affrontare tutti”



Go to Source