Jacobs correrà i 100 metri a Savona dopo i problemi fisici di Nairobi

Pubblicità
Pubblicità

Dopo la rinuncia al meeting di Nairobi per problemi gastrointerinali, il campione olimpico Marcell Jacobs torna a correre i 100 metri per la prima volta dopo il trionfo di Tokyo. Mercoledì 18 maggio, al “Memorial Ottolia” di Savona, è la data da segnare sul calendario. Una scelta che, come annuncia la Federatletica, esclude i 200.

Jacobs, dunque, sarà la star dell’appuntamento di Savona (diretta RaiSport dalle 17.25), dopo il ricovero in Kenya. Per Jacobs, tornato giovedì agli allenamenti insieme al suo coach Paolo Camossi, sarà la prima uscita sui 100 metri dopo il trionfo delle Olimpiadi di Tokyo. Occhi puntati dunque sulla pista ligure, che ha col campione olimpico un rapporto speciale: è qui che dodici mesi fa Jacobs ha siglato il primo record italiano della carriera, scendendo sotto i dieci secondi (9.95) e inaugurando la cavalcata che lo ha portato fino all’oro olimpico. Jacobs, in questo inizio di stagione, si è misurato più volte sui 60 metri ed è diventato campione del mondo della distanza breve.

Gli organizzatori: “Non è colpa di Cremonini e Mengoni se Jacobs non avrà l’Olimpico”

I 100 metri della Fontanassa vedranno ai blocchi di partenza tre dei quattro staffettisti azzurri che hanno conquistato l’oro a Tokyo con la 4×100: oltre a Jacobs, annunciata già da settimane la presenza di Fausto Desalu e di Lorenzo Patta, quest’ultimo decollato proprio a Savona nella scorsa stagione con 10.13. In gara anche l’ex primatista d’Europa, Jimmy Vicaut, e i promettenti azzurri Matteo Melluzzo, Chituru Ali e Wanderson Polanco.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source