Juventus, rinnovi in corso: altri due anni con Chiellini. Cuadrado si fa, Dybala è un tormentone

Pubblicità
Pubblicità

TORINO –  Giorgio Chiellini sarà il capitano della Juventus ancora per due anni. Nel giorno del rientro dei nazionali azzurri e sudamericani dalle vacanze, Chiellini è stato il primo a presentarsi alla Continassa, accolto dagli applausi dei tifosi presenti: entrato da svincolato di lusso, il centrale campione d’Europa ha trovato in un attimo l’accordo per il rinnovo fino al 2023. Doveva essere una formalità e così è stato: oggi è partita la corsa al grande appuntamento del prossimo anno, il Mondiale in Qatar che Chiellini vuole giocare da protagonista prima di dire basta con il calcio giocato. La stagione appena iniziata sarà dunque la diciassettesima in bianconero per Chiellini, acquistato nel 2004 e lasciato un anno in prestito alla Fiorentina prima di iniziare l’avventura con la Juventus.

Rinnovi in corso: scontato Cuadrado, tormentone Dybala

Archiviato il rinnovo del difensore, restano altri giocatori in scadenza nella Juventus, rebus che metteranno subito a dura prova Cherubini. Se il rinnovo di Cuadrado è una formalità, discorso diverso per quello di Dybala, diventato un tormentone negli ultimi mesi: Antun, l’agente dell’argentino, e la dirigenza bianconera si incontreranno presto, appena finirà la quarantena per il procuratore arrivato da poco in Italia. Resta da risolvere il nodo dell’ingaggio, ma la sensazione è che ci sia l’intenzione di entrambe le parti di prolungare il contratto in scadenza nel 2022. Identica la condizione anche per altri tre calciatori della Juventus, Mattia Perin, Mattia De Sciglio e Federico Bernardeschi, giunti all’ultimo anno in bianconero.

Per Ronaldo discorso diverso

Discorso diverso per Cristiano Ronaldo, che dalla Spagna continuano a dare in uscita dalla Juventus nonostante la dirigenza del club continui a confermarlo. Secondo As, il portoghese considererebbe chiusa la sua avventura a Torino e da sei mesi avrebbe dato mandato al suo agente, Jorge Mendes, di trovare una nuova sistemazione. Affare che potrebbe trovare terreno fertile solo a Parigi o a Madrid, sponda Real, vista l’entità del contratto di CR7. Anche il contratto del portoghese scadrà al termine di questa stagione e non verrà rinnovato: i 58 milioni lordi annuali pesano tantissimo sulle casse del club bianconero. 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source