Kabul, Enrico Letta twitta: “L’Occidente ne esce a pezzi”

Pubblicità
Pubblicità

“L’Occidente ne esce a pezzi”, così twitta il segretario del Pd Enrico Letta su Kabul. “La fuga da Kabul è il dramma di un popolo. Un ventennio di scelte sbagliate di cui anche noi purtroppo siamo stati parte. L’Occidente esce a pezzi. E siamo solo all’inizio nel conto dei disastri. #Afghanistan”.

Renzi: “Biden ha sbagliato, niente patti con i talebani. L’Italia riapra al G20 il dossier anti terrorismo”

Interviene sul dramma dell’Afghanistan anche Lia Quartapelle, responsabile PD Europa e Affari Internazionali. “Mentre Kabul passa nelle mani dei
talebani c’è solo una cosa da fare: salvare chi ha lavorato con l’Italia, dai medici ai traduttori dell’esercito. Grazie agli uomini e alle donne che, coordinati dal ministro Lorenzo Guerini, lavorano in modo serio per questo”.

Nasce l’ “Emirato islamico d’Afghanistan” dei talebani. Il presidente Ghani fugge in Tajikistan

“Su Afghanistan figuraccia per tutto l’Occidente che fomenterà gli integralisti e che avrà gravi ripercussioni anche per la nostra sicurezza. Peggio di così non era possibile fare. Diamo il ben tornato alla cinica dottrina Obama-Clinton-Biden: ‘se non puoi vincere, crea caos'”. Lo scrive su twitter la leader di FdI, Giorgia Meloni.

Un pensiero per le donne dalla senatrice Tatjana Rojc (Pd), membro della commissione Esteri a Palazzo Madama, dopo l’annuncio che i talebani sono entrati a Kabul.  “Che ne sarà delle donne con il ritorno dei talebani? Chiediamoci cosa abbiamo fatto e se era inevitabile lasciare un popolo in balia dell’estremismo islamico. Chiediamoci se i progressi fatti dalle ragazze afghane tornate a scuole e al lavoro sono destinati a svanire. Chiediamoci soprattutto se subire tutto quanto sta avvenendo con rassegnata impotenza o se ci sono iniziative politiche da intraprendere, visto che l’opzione militare è stata abbandonata”.

Fatima, unica guida turistica donna dell’Afghanistan: “I talebani uccideranno le ragazze come me”

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source