Kabul, le domande aperte per l’Occidente

Pubblicità
Pubblicità

Caro direttore, 
mentre la comunità internazionale assiste con sconfitta rassegnazione all’ingresso delle milizie talebane a Kabul, è necessario interrogarsi sulle molte conseguenze del nuovo scenario afghano. 

Ci si chiede con angoscia che accadrà adesso nella vita di quel Paese. Verrà risospinto nel buio dell’integralismo più retrivo? Alle donne sarà vietato di lavorare, di uscire di casa da sole e imposto il burqa? Alle ragazze verrà inibito di andare a scuola? Sarà applicata la Sharia nelle sue forme più crudeli, come la lapidazione delle presunte adultere o il taglio delle mani ai ladri? E chi si è battuto per diritti e democrazia sarà perseguitato a rischio della vita? 

In queste ore vari leader talebani – in un…

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€/mese per 3 mesi poi 5,99€/mese per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

5€/mese per 3 mesi poi 13,99€/mese per 12 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source