La Casellati tocca la Azzolina e il M5s dà di matto: “Il presidente del Senato deve essere super partes”

Libero Quotidiano News

Sullo stesso argomento:

26 luglio 2020

Elisabetta Casellati ha punto il Movimento 5 Stelle. Il presidente del Senato non ha fatto altro che confidare le sue paure, scatenando però i grillini: “Il ritorno di tutti gli studenti in classe a settembre è un imperativo categorico. La scuola non è solo didattica al computer, ma è crescita educativa, culturale e sociale. È fatta di aule e di incontri, dialogo e relazione tra studenti e docenti”. Questo quanto riferito dall’esponente di Forza Italia in un’intervista al Messaggero, aggiungendo che “ci devono essere subito regole certe ed eguali per tutti. E la responsabilità del governo non può essere scaricata sui presidi – aggiunge -. Così rischiamo la catastrofe, creando inaccettabili diseguaglianze e discriminazioni tra studenti di seria A e studenti di serie B. Sono state riaperte tutte le attività produttive, le spiagge, i teatri e i musei. Soltanto per le scuole, che sono una priorità assoluta per il Paese, rimane un caos inspiegabile”.

Frasi, evidentemente rivolte a Lucia Azzolina in veste di ministro dell’Istruzione, che hanno toccato nel profondo i pentastellati: “Le dichiarazioni sulla scuola rilasciate oggi dalla presidente del Senato Casellati in un’intervista a un quotidiano appaiono fuori luogo – ha replicato il capogruppo del Movimento al Senato, Gianluca Perilli -. Dalla seconda carica dello Stato ci si attende un atteggiamento al di sopra degli schieramenti politici e all’insegna dell’unità del Paese. Creare allarmismo, peraltro del tutto infondato, su un tema così sensibile dal punto di vista sociale come la scuola significa scendere nell’agone della polemica politica quotidiana, quella in cui purtroppo non manca mai una grande dose di strumentalizzazione da parte delle opposizioni”. Insomma, loro possono criticare l’opposizione, ma l’opposizione non può farlo con la maggioranza? Pare di sì.

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi