La Corea del Nord insiste con i test missilistici: razzo non meglio identificato lanciato in mare

Pubblicità
Pubblicità

Un missile non meglio identificato è stato lanciato dalla Corea del Nord ed è finito in mare al largo della sua costa orientale. Lo hanno riferito fonti del Comando dello stato maggiore sudcoreano, che non hanno saputo dare altri dettagli segnalando il lancio come l’ennesimo della serie di test iniziati un mese fa.

Il lancio, sembrerebbe ricalcare quello compiuto lo scorso 28 settembre, quando fu testato un razzo propagandato come supersonico planante “quasi impossibile da intercettare e capace di volare a 6mila chilometri l’ora”, avevano annunciato gli uomini della Korean Central News Agency.

Prima ancora, la Corea del Nord aveva testato due vettori balistici finiti nelle acque territoriali nipponiche, al largo della Penisola di Noto, nell’arcipelago centro occidentale. In quella occasione l’agenzia di stampa del regime di Kim Jong-un, la Kcna, aveva presentato i i missili come i primi lanciati da un treno.

Corea del Nord testa con successo un razzo supersonico planante: “Vola a 6mila chilometri l’ora: quasi impossibile da intercettare”

La Corea del Nord lancia un nuovo missile in mare. Pyongyang all’Onu: “Diritto legittimo a testare armi”. La condanna degli Usa

La Corea del Nord conferma: “Lanciati due missili, per la prima volta usato un treno”

Corea del Nord, Kim Jong Un respinge l’offerta di dialogo fatta dagli Stati Uniti: “Facciata per coprire inganni”

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source