La Farnesina invita gli italiani a lasciare l’Ucraina

Pubblicità
Pubblicità

ROMA – “In considerazione dell’attuale situazione, in via precauzionale, si invitano gli italiani a lasciare temporaneamente l’Ucraina con i mezzi commerciali disponibili”. Lo segnala l’Unità di Crisi della Farnesina.

“Considerata, inoltre, la situazione di incertezza ai confini, si raccomanda di posticipare tutti i viaggi non essenziali verso l’Ucraina e di mantenersi costantemente aggiornati sui mezzi d’informazione e su questo sito – si legge sul sito di Viaggiare Sicuri gestito dall’Unità di Crisi del ministero -. Se presenti nel Paese, come già raccomandato nelle ultime settimane, si invita a registrarsi sul sito www.dovesiamonelmondo.it e a scaricare la App “Unità di Crisi”. Si ricorda che i viaggi a qualsiasi titolo nelle regioni di Donetsk e Luhansk ed in Crimea sono sconsigliati. In caso di necessità, l’Ambasciata d’Italia a Kiev è operativa e raggiungibile al numero di emergenza.

Sono circa duemila, secondo quanto si apprende, gli italiani presenti attualmente in Ucraina. La maggioranza è concentrata a Kiev.

Ucraina, vertice telefonico tra i leader occidentali: “L’invasione russa potrebbe avvenire in qualsiasi momento”

Mosca riduce il personale nell’ambasciata a Kiev. I paesi Ue invitano a partire. Lavrov: “Ignorate le richieste di sicurezza russe”. Biden sente Putin

Ucraina, ecco le cinque strade che potrebbero ancora far evitare la guerra

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source