La Lega cambia pelle anche on air: Radio Padania Libera diventa Radio Libertà

Pubblicità
Pubblicità

Dopo 25 anni dall’inizio delle trasmissioni la voce della Lega Nord Radio Padania Libera, poi diventata Rpl, da domani 20 gennaio si chiamerà Radio Libertà. A dirigere la radio che avrà come logo una R azzurro cielo, un simbolo del microfono rosso e la parola libertà in bianco sarà l’attuale direttore di Rpl Giulio Cainarca e sono confermati anche gli speaker. E venerdì, in trasmissione, ci sarà anche il segretario della Lega Matteo Salvini. “Il nostro credo? Essere la voce di chi non è mainstream, perché per noi essere liberi vuol dire partecipare, come cantava Giorgio Gaber nel 1972”, spiega il direttore.

“Anche se molti credono di poter ‘comunicare’ e ‘partecipare’ sui social – aggiunge -, noi siamo convinti che la radio sia ancora quel mezzo davvero in grado di parlare a tutti e dare spazio alle mille sfaccettature di un mondo complesso, nel quale non è mai tutto nero o tutto grigio”. La radio sarà accessibile  sui canali 740 del digitale terrestre e sul nuovo 252 attraverso la radio digitale DAB, il sito radioliberta.net e le pagine social.

Lega sempre più in crisi, ora cede Radio Padania al patron (calabrese) di Rtl

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source