La lettera di Littizzetto a Speranza: “38mila euro alle famiglie dei medici morti di Covid. È una svendita?”

Pubblicità
Pubblicità

“Questa settimana il Senato ha deciso che le 389 famiglie di medici di base, guardie mediche, e specialisti morti a causa del Covid non avranno nessun risarcimento. Poi tu, ‘Sperry’, hai avuto un’illuminazione: hai scritto in un tweet che stanzierete 15 milioni di euro. Così ho fatto i conti. Quindici milioni diviso 389 famiglie fa: 38.500 euro. 38 mila euro per ripagare un eroe? Ma cos’è? Una svendita? Persone che hanno perso non la macchina, la vita, mettendosi a servizio della comunità”. Lo ha detto Luciana Littizzetto, nella puntata del 20 febbraio di ‘Che Tempo Che Fa’, in onda su RaiTre, leggendo una lettera indirizzata al ministro della salute Roberto Speranza. “Durante la prima fase della pandemia abbiamo acceso ceri, candele, versato lacrime, mandato baci. E ora? Prima niente e ora 38 mila euro? Ma valgono così poco?”. 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source