La normalità del ct Mancini: a Jesi in fila dal salumiere come tutti gli altri

Pubblicità
Pubblicità

ROMA – Dopo il trionfo a Euro2020 con la sua Italia, Roberto Mancini ha trascorso qualche giorno a casa sua, a Jesi, come un cittadino qualunque. Il ct campione d’Europa è stato immortalato in coda davanti a una macelleria e salumeria nel centro della cittadina in provincia di Ancona. Il tecnico indossava una maglietta azzurra, bermuda chiari, scarpe da ginnastica. Assieme a lui, abbastanza distanziato, un concittadino-tifoso. Uno scatto che ha subito fatto il giro del web mostrando una scena di normalità, educazione, umiltà ed eleganza.

Altri scatti fotografici

In un altro scatto fotografico, Roberto Mancini ha posato con le volontarie della Croce Rossa, davanti al vicino ambulatorio. Poi una foto “rubata” che lo ritrae mentre prende un aperitivo con gli amici al bar del corso. Quindi una serata in pizzeria e il selfie di gruppo con alcuni giovani calciatori, seduti ai tavoli per festeggiare la vittoria in un torneo locale e increduli ma felici di trovarsi davanti al commissario tecnico della Nazionale italiana. Frammenti di una felicità naturale.

In visita ai genitori

Mancini è tornato a casa sua soprattutto per occuparsi dei genitori alle prese con problemi di salute legati all’età. Sua mamma Marianna è stata operata a un ginocchio, ha sofferto di qualche complicazione ed è ricoverata in ospedale. Papà Aldo ha raccontato al settimanale “Dipiù” di aver subito un intervento al cuore: “Devo stare tranquillo, sono del 1935. Ora le partite le guardo in tv”, ha detto. “Roberto come giocatore è stato bravo, ma vederlo sulla panchina della Nazionale è tutta un’altra cosa”, ha aggiunto. Mancini si è poi concesso un weekend in Puglia con la moglie, ma domani ritornerà nelle Marche, a Jesi, per sincerarsi delle condizioni della madre. Le vacanze vere le farà tra la Sardegna e forse Dubai.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source