La Premier non sorride a Ranieri: esonerato dal Watford

Pubblicità
Pubblicità

Claudio Ranieri non è più l’allenatore del Watford. Il destino del 70enne tecnico romano era ormai segnato dopo la sconfitta per 3-0 contro il Norwich nello scontro diretto di venerdì: gli Hornets sono scivolati al penultimo posto della Premier, a -2 dalla zona salvezza anche se con tre gare ancora da recuperare. Ranieri, arrivato a inizio ottobre al posto dell’esonerato Xisco Lopez, paga però il pessimo rendimento delle ultime settimane, dove sono arrivate 11 sconfitte in 14 partite. Nel complesso, sotto la sua guida, il Watford ha raccolto appena 7 punti in quasi quattro mesi: raggiunto il punto più alto il 20 novembre scorso col 4-1 rifilato al Manchester United, da allora la squadra ha rimediato appena un punto nel pari col Newcastle.

Premier League: un tesoretto nel vivaio, la lezione del Chelsea studiata anche dal Manchester City

Favorito Martinez (ex Granada)

In attesa di conoscere il nome del sostituto (il favorito sarebbe l’ex Granada Diego Martinez, che potrebbe debuttare nel recupero del 5 febbraio contro il Burnley) salgono a 8 i cambi in panchina stagionali in Premier: il primo era stato proprio al Watford, con Ranieri per Xisco Munoz, poi Newcastle (Howe per Bruce), Tottenham (Conte per Espirito Santo), Norwich City (Smith per Farke), Aston Villa (Gerrard per Smith), Manchester United (Rangnick per Solskjaer), Everton (via Benitez) e ora di nuovo gli Hornets.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source