La Santelli chiude la movida in Calabria

La Republica News

ROMA – La presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ha firmato l’ordinanza che dispone la chiusura delle discoteche sul territorio, “in accordo con il governo nazionale e dopo aver ascoltato i ministri della Salute e degli Affari regionali, Francesco Boccia e Roberto Speranza”. Ai fini del contenimento della diffusione del coronavirus, l’ordinanza “sospende tutte le attività che hanno attinenza con il ballo, quindi discoteche e locali assimilati come i lidi balneari, all’aperto o al chiuso”. Il divieto parte da oggi e vale fino a tutto il 7 settembre 2020.L’accelerazione è dovuta alla rivelazione di un ragazzo di Girifalco, provincia di Catanzaro, che ha scritto su un post di essere positivo al Covid e di aver frequentato due locali della movida di Soverato: “Ragazzi, ve lo scrivo qui in modo da raggiungere più persone possibile: chiunque sia stato a stretto contatto con me negli ultimi 14 giorni si faccia un tampone”. Il giovane, ricoverato nel reparto di Malattie infettive di Catanzaro, ha parlato anche con il sindaco, Ernesto Alecci, della cittadina turistica calabrese, che ha disposto la chiusura dei locali. Successivamente lo stesso tipo di ordinanza – chiusura di ogni attività di intrattenimento musicale, danzante e di spettacolo, discoteche, concerti e teatro dal vivo, aree giochi e aree pedonali – l’ha firmata il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. Quindi, a metà pomeriggio la governatrice Santelli, anticipando qualsiasi inizaitiva nazionale, ha chiuso la movida in Calabria. repApprofondimento


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi