La scrivania del futuro (e dei sogni) per chi ama i videogame

Pubblicità
Pubblicità

Si chiama “Project Sophia” ed è l’avveniristico concept presentato da Razer – multinazionale che opera nel settore dei videogame – al Ces di Las Vegas, la più importante fiera dell’elettronica di consumo al mondo che, quest’anno, è tornata a svolgersi in presenza. Si tratta di un computer modulare racchiuso in una scrivania che può ospitare fino a 13 moduli ulteriori, per una personalizzazione avanzata che prevede spazio per display extra, tablet aggiuntivo, mixer audio, caricabatterie wireless e anche, perché no, una piastra che possa scaldare una bevanda in tazza. In tutto questo, il computer vero e proprio si trova in uno chassis collegato magneticamente alla scrivania, per un facile accesso in caso di intervento sull’hardware. Alla scrivania, inoltre, è collegato un grande schermo Oled di 77 pollici.

Video Twitter – @Razer

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source