“La tua fine è vicinissima”: lettera con minacce di morte a Maurizio Gasparri. Solidarietà da Lega a Pd

Pubblicità
Pubblicità

“‘La tua fine è vicinissima, ‘una brutta fine tra mille dolori’, ‘qualcuno ti spari addosso'”. Una lettera anonima con minacce di morte è stata ricevuta dal senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. “La missiva, proveniente da Padova, contiene numerose minacce di morte al senatore Gasparri e per questo – informa l’ufficio stampa del gruppo FI al Senato – è stata inoltrata con una denuncia alle forze dell’ordine”.
“Nonostante il contenuto della lettera desti molta preoccupazione, il senatore ha già chiarito che questo non influirà in nessun modo con il suo ruolo e che proseguirà come sempre le battaglie che ne hanno caratterizzato negli anni il percorso politico fatto di impegno e di coerenza”, conclude la nota Forza Italia.

Tanti i messaggi bipartisan di solidarietà inviati a Gasparri, dai colleghi di partito come Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia (“Siamo certi che il suo coerente impegno in Parlamento e nel Paese, e soprattutto lo spirito battagliero sempre in sostegno di giuste cause non verranno meno neanche questa volta. Odio e violenza non prevarranno”) e Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie (“Maurizio non si farà certo impressionare e continuerà il suo lavoro con la determinazione di sempre) ad alcuni esponenti di Pd e Italia viva. “La mia solidarietà non può mancare, così come l’ho espressa di recente al sindaco di Milano Giuseppe Sala o a chiunque altro venga attaccato, insultato, minacciato, diffamato”, ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, parlando con i giornalisti a Reggio Calabria.

“Esprimo a nome delle senatrici e dei senatori del Pd la solidarietà a Gasparri vittima di deliranti minacce di morte. Conoscendolo so che non si farà intimidire da questo vile gesto”, scrive su Twitter la presidente del gruppo Pd al Senato Simona Malpezzi. “Di qualsiasi matrice si tratti è un atto gravissimo da non sottovalutare. Gli inquirenti facciano piena luce sull’accaduto anche perché, soprattutto oggi, nulla e nessun segnale di pericolo deve essere trascurato”, sostiene Enrico Borghi, responsabile Politiche per la sicurezza nella segreteria dem.

Sempre su Twitter, Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia, commenta: “Conosco Maurizio Gasparri da quando andavamo al liceo Tasso di Roma. Le minacce non lo hanno mai intimidito. Anche questa volta continuerà a difendere i valori comuni. Lo abbraccio assieme a tutta la grande famiglia di Forza Italia”. Vicinanza anche dal vicepresidente della Camera dei deputati, Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia: “Un fraterno abbraccio solidale al senatore Maurizio Gasparri, al quale mi unisce un’amicizia ultradecennale e un legame di comuni battaglie sin dai tempi difficili. Con tutto quello che ha vissuto non sarà una lettera a fargli paura”. “Purtroppo simili gesti stanno ormai diventando routine, per questo è urgente fare ogni sforzo possibile per ripristinare, a ogni livello, un clima di civile e sereno confronto democratico nella nostra Nazione”, aggiunge il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Solidarietà da parte del gruppo di Italia Viva è stata espressa dal presidente dei senatori di Italia Viva Davide Faraone “per le intollerabili minacce che vanno respinte con la massima fermezza e coralità. Siamo con te Maurizio”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source