Lagarde avverte Recessione insolita generera ripresa instabile. Gentiloni Possibile sospensione del Patto di Stabilita anche nel 2022

Lagarde avverte: “Recessione insolita genererà ripresa instabile”. Gentiloni: “Possibile sospensione del Patto di Stabilità anche nel 2022”

La Republica News
Pubblicità

MILANO –  “Il coronavirus ha prodotto una recessione molto insolita ed è probabile che darà origine a una ripresa altrettanto instabile”. Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, intervenendo al Forum on Central Banking 2020 organizzato dalla Bce. “La seconda ondata di Covid-19 presenta nuove sfide e rischi, ma il progetto per gestirlo è lo stesso. La Bce era presente per la prima ondata e noi ci saremo per la seconda ondata. Siamo, e continuiamo ad essere, totalmente impegnati a sostenere i cittadini europei”, ha aggiunto Lagarde.Centrale nel suo discorso il riferimento ai possibili sviluppi sul fronte sanitario, quanto mai attuali dopo l’annuncio di Pfizer sul buon risultato nella corsa al vaccino. “Questa recessione insolita pone rischi eccezionalmente alti” e, fra questi, una ripresa “accidentata” che “potrebbe non essere lineare ma instabile, con ‘stop and go’ e legata al ritmo di distribuzione del vaccino”, ha detto Lagarde riconoscendo che poi molto sarà da fare per rendere accessibile lo scudo.
Quanto al ruolo dell’Eurotower, “anche se tutte le opzioni sono sul tavolo, il Pepp e i Tltro si sono dimostrati efficaci nell’attuale situazione e possono essere regolati dinamicamente per reagire all’evoluzione della pandemia. Dunque rimarranno probabilmente gli strumenti principali per calibrare la nostra politica monetaria”, ha rimarcato la presidente Bce dopo che alcune indiscrezioni avevano parlato di una preferenza per gli acquisti di debito con il vecchio programma App piuttosto che con il Pepp, studiato per l’emergenza pandemica e che ha consentito di concentrare gli acquisti, fra gli altri, anche sui bond italiani.La situazione per le aziende resta più che mai tesa. Le imprese “che finora sono sopravvissute aumentando il proprio indebitamento potrebbero decidere che restare aperti non ha più senso. Questo potrebbe innescare un ‘moltiplicare delle chiusure delle imprese’ nel quale il fallimento di un’impresa, di fronte alle misure restrittive, si ripercuote sulla domanda di altre imprese, spingendole a ridurre la produzione”, l’allarme lanciato. Lagarde, di fronte allo shock pandemico, ha detto che “la risposta delle politiche è dunque vitale per proteggere le economie” e che “sono fuori luogo le preoccupazioni di una ‘zombificazione’ (con migliaia di imprese che restano in piedi solo grazie agli aiuti, ndr) o di un ostacolo alla distruzione creativa, specialmente ora che un vaccino è in vista”. 
Gentiloni: “Possibile sospensione del patto di Stabilità anche nel 2022”
Intanto, in una intervista al Financial Times, il commissario agli Affari Economici apre a una estensione dello stop alle regole europee sui conti pubblici, e quindi del patto di stabilità, anche nel 2022. “L’idea di una ripresa a V è un’illusione e non ci ho mai creduto, ha detto. “La clausola di salvaguardia del Patto resterà in vigore per tutto il 2021 ma non significa che da gennaio 2022 sarà interrotta”, ha spiegato il commissario europeo per l’economia spiegando che nei prossimi mesi l’Eurozona discuterà se mantenerla per un altro anno.


Go to Source